TRAPIANTO DI CAPELLI

Chirurgia

Pianificazione

Nella pianificazione si considerano i seguenti elementi:

  • Le necessità dell’area recettiva (area calva) e la capacità dell’area donatrice (area di capelli normali), definendo il numero di volte, per ogni caso; nel caso di calvizie accentuata occorrono tre interventi (tappe).

  • Una analisi dei capelli esistenti considerando la loro capacità di resistenza nel tempo.

  • La densità dei capelli nell’area di prelievo con il contaggio specifico nell’area determinata.

  • Il tipo dei capelli: liscio, ondulato o ricciuto.

  • Spessore dei capelli: grosso oppure sottile.

  • Spessore del cuoio capelluto.

  • Inclinazione dei capelli originali scomparsi, mediante analisi di fili campione e capelli prossimi.

  • Colore dei capelli: nero, castano, biondo, brizzolati o canuti.

  • Spessore ed elasticità del cuoio capelluto.

  • Analisi del ciclo di crescita del capello.

GMMC (22).jpg

Una analisi dei componenti sopra, permette usare i procedimenti migliori, tecniche raffinate e fasi che ogni caso richiede. Solo così sarà possibile arrivare ad un risultato tale da renderlo tanto naturale quanto lo erano i capelli originali.
 

I capelli trapiantati cominciano a crescere naturalmente dopo 90 giorni circa, con aumento di un centimetro al mese per tutta la vita. Perciò, 8 mesi dopo il trapianto, la crescita dei capelli sarà di 5 centimetri pressapoco; questo è il momento esatto che potrà permettere l’inizio di una ulteriore fase qualora il piano originale così predisponga e, così, in seguito, ulteriormente quando il piano lo considerasse conveniente.

Tecnica

L’intervento chirurgico è effettuato con anestesia locale acrescciuta con sedativo generale e dura pressapoco 5-6 ore. Vengono trapiantati 6.000 fili di capelli senza scorrimento di sangue ed indolore, ciò duvuto alle precauzioni prese, ad una tecnica efficiente e all’anestesia locale. Il paziente dorme durante l’intervento e finito l’atto operatorio è prosciolto da ogni ricovero ospitaliero.


 

GMMC (58).jpg
tecnica4.jpg
tecnica3.jpg
IMG-20181030-WA0001_edited.jpg

Il processo chirurgico è totalmente realizzato con la visione focalizzata da lenti di aumento binoculari che permettono l’amplificazione corretta e necessaria del follicolo pilifero. I fili sono inseriti, il più possibile, uno accanto all’altro, evitando soverchi spazi fra loro. La tecnologia è modernissima e i materiali usati sono unici.

Vantaggi

Vantaggi dell’uso di  tecnica follicolare  (unità follicolare)  nel  trapianto dei capelli:

 

  • Inesistenza di deformazioni superficiali della cute; il capello nasce e si sviluppa naturalmente.

  • Migliore ossigenazione del follicolo; sana crescita del capello.

  • Tempo di nutrizione per saturazione minore; grande vantaggio, perciò, in una rapida ripresa di nutrizione neovascolare.

  • Trapianto dei fili di capello estremamente prossimi fra loro.

  • Possibilità di trapianto: fino a 6.000 fili di capello per ogni intervento.

  • Ricupero pos-operatorio più rapido.

  • Distribuzione del trapianto più naturale in conformità al capello originale.

  • Inesistenza di perdite di sangue grazie all’ottima tecnica e ai materiali utilizzati.

​​​

GMMC (56).jpg

La convalescenza è rapida, tranquilla ed indolore che permette al paziente lavare la testa il giorno dopo l’operazione, permettendogli la normale vita giornaliera con la possibilità, quasi immediata, di ripresa della propria attività lavorativa.
 

Però, il risultato migliore, sarà il cambiamento del ritmo vitale diario per un nuovo tipo di immagine visuale riflessa dallo specchio. L’immagine decadente di una persona invecchiata con una calvizie incalzante e dovastatrice sarà sostituita dall’aspetto sano, vitale, con i segni di maturità, di equilibrio ed auto-stima. Questa nuova energia positiva sarà di grande aiuto per il proprio ego ed anche ausilio a rinnovarsi materialmente e spiritualmente.